HAFTAR

Libia, Margelletti: “Haftar è appoggiato dalla Francia, che tutela i suoi interessi petroliferi. L’Italia non lo sta facendo” - Il Fatto Quotidiano
04.09.2018
La Settima Brigata, che sta avanzando dal sud verso il centro della capitale controllata dal governo Sarraj patrocinato dall'Italia, è considerata vicina al capo militare di Tobruk, sostenuto da Parigi. Il presidente del Centro Studi Internazionali (Cesi): "La situazione è fluida, nel Paese non esistono macro alleanze. Mentre Macron segue l'interesse nazionale e non quello della coal...
LEGGI TUTTO
CAOS LIBIA/ Il blitz di Macron con Serraj e Haftar è un flop - ilSussidiario.net
30.05.2018
La Conferenza di Parigi sul futuro della Libia voluta da Macron ha prodotto solo un accordo informale per elezioni previste il prossimo 10 dicembre.  Nessuna delle quattro parti che doveva firmare l'accordo fuoriuscito dalla Conferenza di Parigi (il capo del governo di Tripoli Serraj, quello di Tobruk Haftar e i presidenti dei due rispettivi parlamenti) sulla Libia voluta da Macron ha firmat...
LEGGI TUTTO
Conferenza a Parigi: la Libia al voto il 10 dicembre - Radio Vaticana
30.05.2018
Nell'accordo approvato informalmente al termine della Conferenza internazionale sulla Libia, la decisione di andare al voto il 10 dicembre   Alla Conferenza internazionale sulla Libia, convocata a Parigi e organizzata dal presidente francese Marcon con il patrocinio dell'Onu, i quattro responsabili libici che vi hanno preso parte si sono impegnati a lavorare insieme per tenere elezioni parl...
LEGGI TUTTO
Elezioni in dicembre e sostegno all'unità. Le mosse di Macron per il petrolio in Libia - La Stampa
30.05.2018
Fonte: Per leggere l'articolo completo La Stampa (30 maggio 2018) quotidiano cartaceo...
LEGGI TUTTO
Il fedelissimo di Gheddafi in Italia per i migranti - Radiotelevisione Svizzera
26.09.2017
Fedelissimo di Muhammar Gheddafi, poi suo acerrimo nemico. Vicino alla Cia, ma sostenuto dalla Russia. Minaccia di bombardare l'Italia, salvo accogliere sorridente pochi giorni dopo il ministro dell'Interno Marco Minniti, nel suo quartier generale di Bengasi. Il generale Khalifa Haftar impersona nella sua ambigua figura tutte le contraddizioni di una Libia ostaggio di milizie ed odi tribali, che a...
LEGGI TUTTO
A Parigi intesa per la pace in Libia, ma ancora incertezze_Radio Vaticana
26.07.2017
Cessate il fuoco, ricostruzione e pace, elezioni nel 2018, impegno a costituire uno stato di diritto in Libia. Sono i punti principali della dichiarazione congiunta firmata ieri a Parigi, alla presenza del Capo dello Stato francese, Emmanuel Macron, tra il Presidente del consiglio presidenziale libico al-Sarraj, a capo del governo di Tripoli internazionalmente riconosciuto, e il generale...
LEGGI TUTTO
Quel che resta della Libia_L'Indro
18.07.2017
Intervista a Gabriele Iacovino, Ricercatore e Analista del Centro Studi Internazionali (Ce.S.I.) di Roma   «La nostra preoccupazione nasce dalle notizie riguardanti il coinvolgimento delle Forze speciali, un’Unità dell’Esercito Nazionale Libico, e in particolare del suo comandante,Mahmoud al-Werfalli, nelle torture inflitte a detenuti e...
LEGGI TUTTO
Libia, strage alla base area di Haftar. Oltre cento le vittime_Radio Vaticana
21.05.2017
In Libia le milizie di Misurata, fedeli al governo di unità nazionale di al Serraj, hanno colpito a sorpresa la base aerea di Brak-Al-Shati, nel sud Paese. L’installazione militare era controllata dagli uomini del generale Haftar, legato al governo non riconosciuto di Tobruk. Il governo di concordia nazionale ha negato qualsiasi coinvolgimento nell’attacco, il cui bilancio sareb...
LEGGI TUTTO