GUERRA
La criminalità organizzata al servizio della guerra ibrida russa
19.09.2018 - Giulia Lillo
Il concetto di "guerra ibrida" russa si riferisce all'uso, da parte di Mosca, di un'ampia gamma di strumenti sia militari che non militari per tutelare i propri interessi nazionali attraverso azioni ostili che escludono situazioni di conflitto aperto. L'uso di strategie ibride da parte della Russia è cresciuto notevolmente negli ultimi anni, costituendo il tratto distintivo dell'atteggiamen...
LEGGI TUTTO
Tre anni di conflitto in Yemen: lo stallo della diplomazia e le incognite del dopo Saleh
26.03.2018 - Lorenzo Marinone
A tre anni dall’intervento della coalizione guidata dall’Arabia Saudita e dagli Emirati Arabi Uniti contro i ribelli sciiti Houthi, lo Yemen continua a essere un Paese profondamente instabile e diviso, dove nessuno degli schieramenti sembra in grado di prevalere sui rivali, mentre lo stallo sostanziale nelle operazioni militari e le difficoltà nell’individuare un punto di ...
LEGGI TUTTO
Lo Stretto di Hormuz e le capacità di “guerra asimmetrica” dell’Iran
08.05.2012 - Francesco Valdiserri
Nel contesto delle crescenti tensioni tra comunità internazionale ed Iran, il Regime degli Ayatollah, in più di un’occasione, ha minacciato di chiudere lo Stretto di Hormuz, dal quale transitano circa 17 milioni di barili al giorno (dati 2011), pari, rispettivamente, al 35% ed al 20% del petrolio commerciato via mare e a livello mondiale. La minaccia iraniana è la rispo...
LEGGI TUTTO