07 SETTEMBRE 2017
Nord Corea. Putin fiducioso: non ci sarà la guerra - Radio Vaticana
DI Alessandro Guaraschi - Radio Vaticana

La Russia è fiduciosa che si possa evitare un conflitto con la Corea del Nord.  "Come il mio collega della Corea del Sud, sono certo che non si arriverà a un conflitto su larga scala, soprattutto con armi di distruzione di massa", ha detto il Presidente Vladimir Putin parlando della situazione in Corea a una sessione plenaria dell'Eastern Economic Forum di Vladivostok.

Per Putin, "le parti in conflitto avranno abbastanza buon senso e consapevolezza delle loro responsabilità verso i popoli delle regioni, e saremo in grado di risolvere la questione con i mezzi diplomatici". Ed ancora:  "Notiamo la volonta' dell'attuale amministrazione americana di alleviare la tensione". 

Sulla crisi interviene anche la Cina. La Cina ha presentato una "seria protesta formale" con la Corea del Sud per l'installazione di 4 nuove batterie antimissile americane Thaad nel sito di Seongju, a 300 km a sud di Seul: lo ha detto il portavoce del ministero degli Esteri Geng Shuang, secondo cui la posizione di Pechino è "ferma, chiara e consistente".  

Per Francesco Tosato, analista Cesi, "sembra che l’influenza cinese sul regime sia ai minimi storici e, conseguentemente, anche la relazione fra Stati Uniti e Cina ne risente perché la Cina spinge assolutamente per una soluzione che sia solo diplomatica e osteggia il rafforzamento militare statunitense e degli alleati – Giappone e Corea del Sud – nell’area. Gli Stati Uniti, d’altro canto, si trovano nella condizione di dover rafforzare gli alleati imputando alla Cina di non riuscire a far venire la Corea del Nord a più miti consigli".

Ascolta e scarica il podcast dell'intervista a Tosato:

 

 

Fonte: Radio Vaticana