RUSSIA E EURASIA
La Repubblica di Moldova al bivio. Occidente o Oriente?
PUBBLICAZIONI - 29.11.2016 - New Strategy Center – Romania and Centro Studi Internazionali – Italy
An Assessment of the Presidential Elections in the Republic of Moldova published by New Strategy Center – Romania and Centro Studi Internazionali – Italy Considerando il modo in cui la campagna elettorale si è sviluppata, l'elezione a Presidente di Igor Dodon, il candidato socialista e promotore di legami più stretti con la Federazione Russa, era prevedibile.Tuttavia, no...
LEGGI TUTTO
Il ruolo del Kosovo nella crisi in Macedonia e le ombre criminali sulla sua classe politica
BRIEF REVIEW - 17.11.2016 - Matteo Pugliese
Nel 2015 il Kosovo ha vissuto la più grave crisi politica dalla proclamazione dell'indipendenza. Il casus belli è stato l'accordo con la Serbia per la creazione dell'Associazione delle municipalità serbe (ZSO), insieme a quello che ridefinisce i confini col Montenegro. Le opposizioni hanno cavalcato i sentimenti nazionalisti e lo scontento popolare dovuto alla stagnazione econ...
LEGGI TUTTO
Le incertezze dell’Uzbekistan dopo la morte del Presidente Karimov
BRIEF REVIEW - 07.11.2016 - Ruggero Balletta
In una data imprecisata fra il 28 agosto e il 2 settembre scorsi, il Presidente Islom Abdugʻaniyevich Karimov è deceduto dopo aver passato oltre 25 anni alla guida dell’Uzbekistan. Infatti, dal 1991, anno dell’indipendenza dall’URSS, il potere nello Stato centroasiatico è stato esercitato ininterrottamente da Karimov e da due ristrette élites di potere, i co...
LEGGI TUTTO
Il dinamismo dell’Azerbaijan: analisi e prospettive dell’economia azera
BRIEF REVIEW - 26.10.2016 - Giuseppe Marino
Nel corso degli ultimi 25 anni, precisamente da quando il protocollo di Alma Ata del 1991 ratificò la costituzione della Comunità degli Stati Indipendenti (CSI) ribadendo la fine del colosso sovietico, diversi sono stati i percorsi maturati dalle ex repubbliche che ne facevano parte. Prima del 1991 l’Azerbaijan aveva una propria economia di base, seppur dipendente da Mosca, tr...
LEGGI TUTTO
L’onda nera dell’Europa Orientale: il nazional-populismo conquista l’ex blocco socialista
BRIEF REVIEW - 09.05.2016 - Olena Melkonian
Il crescente populismo che oggi caratterizza lo scenario politico di molti Paesi dell’Unione Europea, alimentato da molteplici difficoltà economiche, politiche e sociali, è diventato lo specchio di elettorati disillusi e scontenti nei confronti di Bruxelles e del progetto politico europeista, ritenuti inadeguati nel rispondere alle aspettative di benessere e sicurezza in essi r...
LEGGI TUTTO
La Turchia al bivio dopo le dimissioni di Davutoğlu
BRIEF REVIEW - 06.05.2016 - Lorenzo Marinone
Durante una conferenza stampa tenuta il 5 maggio scorso, il Primo Ministro turco Ahmet Davutoğlu ha rassegnato le dimissioni dalla guida del Governo e dal vertice dell’AKP (Partito Giustizia e Sviluppo, Adalet ve Kalkınma Partisi), di cui era Presidente. Contestualmente, è stato annunciato un congresso straordinario del partito il prossimo 22 maggio, mentre non sono state fornite in...
LEGGI TUTTO
La ripresa del conflitto in Nagorno Karabakh e i suoi possibili sviluppi
BRIEF REVIEW - 05.04.2016 - Olena Melkonian
La notte del 2 Aprile, dopo anni di conflitto “congelato”, si è significativamente riacceso lo scontro tra armeni ed azeri nella Repubblica del Nagorno Karabakh (NKR), attraverso violenti combattimenti caratterizzati da un’intensità che non si registrava dal raggiungimento del cessate il fuoco stabilito dagli Accordi di Pace di Bishkek (Kirghizistan,1994). Nel cors...
LEGGI TUTTO
Lunch at @Ce.S.I. - Guest Speakers: Viktor Mykolaiovych Romaniuk e Serghiy Olegovych Aleksieiev
22.07.2015 - Ce.S.I. Staff
Guest Speakers: On. Viktor Mykolaiovych Romaniuk Membro del partito "Fronte Popolare" e Vice Presidente del gruppo parlamentare sulla cooperazione con il Parlamento italiano della Verkhovana Rada (Parlamento ucraino) On. Serghuy Olegovych Akeksieiev Membro del partito "Blocco Petro Poroshenko"e Co-Presidente del gruppo parlamentare sulla cooperazione con il Parlamento italiano...
LEGGI TUTTO
Lunch at @Ce.S.I. - Guest Speakers: Viktor Mykolaiovych Romaniuk e Serghiy Olegovych Aleksieiev
22.07.2015 - Ce.S.I. Staff
Guest Speakers: On. Viktor Mykolaiovych Romaniuk Membro del partito "Fronte Popolare" e Vice Presidente del gruppo parlamentare sulla cooperazione con il Parlamento italiano della Verkhovana Rada (Parlamento ucraino) On. Serghuy Olegovych Akeksieiev Membro del partito "Blocco Petro Poroshenko"e Co-Presidente del gruppo parlamentare sulla cooperazione con il Parlamento italiano...
LEGGI TUTTO
Breakfast @Ce.S.I. - Guest Speaker: Mustafa Dzhemilev
24.06.2015 - Ce.S.I. Staff
Guest Speaker: On. Mustafa Dzhemilev Presidente del Mejlis del popolo Tataro di Crimea (Leader del Movimento Nazionale dei Tatari di Crimea) Durante la sua visita in Italia Dzhemilev sarà ospite del Ce.S.I. il 24 giugno 2015 per una tavola rotonda a porte chiuse.   Intervengono S.E. Aydın Adnan Sezgin, Ambasciatore della Repubblica di Turchia in Italia S.E. Yevhen Perelygi...
LEGGI TUTTO
Napolitano, Cicchitto, Fiano e Margelletti alla presentazione del libro di Strada sulla Russia. Foto di Pizzi
01.02.2017 - Formiche.net
Raccontare la Russia dal 1917 ai giorni nostri. Può essere questa la sintesi del libro “Impero e rivoluzione” (Marsilio) scritto dall’accademico e filologo Vittorio Strada che ieri è intervenuto al convegno “La Russia di Putin e la nuova geopolitica” all’Istituto Luigi Sturzo, organizzato dall’Associazione Riformismo & Libertà...
LEGGI TUTTO
"La Russia di Putin e la nuova geopolitica" L'intervento del Pres. Margelletti [VIDEO]
01.02.2017 - RadioRadicale.it
Ieri il Presidente del Ce.S.I. - Centro Studi Internazionali Andrea Margelletti è stato ospite della conferenza "La Russia di Putin e la nuova geopolitica" insieme con l’onorevole Fabrizio Cicchitto, presidente della Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera dei Deputati,la dottoressa Marta Dassù, studiosa di politica internazionale e membro del comitato esecutiv...
LEGGI TUTTO
Russia in stato di guerra? Per Iacovino è una partita a scacchi
13.11.2016 - Teleborsa
(Teleborsa) - La Russia sembra prepararsi a una guerra con l'Occidente. In questi ultimi giorni stanno circolando notizie piuttosto allarmanti secondo le quali il presidente russo, Vladimir Putin, avrebbe richiamato in Patria tutti i familiari degli ufficiali dell'esercito russo che risiedono all'estero. Il capo del Cremlino avrebbe poi ordinato ai dipendenti pubblici che hanno figli che...
LEGGI TUTTO
Istanbul: in crisi la libertà di stampa, condannati due giornalisti
07.05.2016 - Marco Guerra - Radio Vaticana
L'intervista di Radio Vaticana a Marco Di Liddo, analista Desk Africa / Ex URSS e Balcani. Car Dundar, direttore del quotidiano laico Cumhuriyet,  e il suo caporedattore Erdem Gul sono stati condannati a 5 anni e 10 mesi di prigione per spionaggio, minaccia alla sicurezza dello Stato dal tribunale di Istanbul. L’accusa è di aver svelato la fornitura di armi turche alle postazion...
LEGGI TUTTO
Simulata assemblea Nato su conflitto in Ucraina
16.04.2016 - Stefano Bizzi - Il Piccolo
Il conflitto in Ucraina è stato al centro della simulazione di un’assemblea della Nato organizzato ieri pomeriggio all’Università di via Alviano dal Club Atlantico giovanile del Friuli Venezia Giulia insieme al Msoi, il Movimento studentesco per l’organizzazione internazionale di Gorizia. L’iniziativa è stata preceduta in mattinata da una conferenza sul...
LEGGI TUTTO
Nagorno Karabakh: una guerra che non ha fine dimenticata dal mondo
13.04.2016 - Mauro Rossi - Corriere del Ticino
Marco Di Liddo, analista Desk Africa e Ex URSS e Balcani, è stato intervistato da Il Corriere del Ticino sugli ultimi sviluppi nel Nagorno Kabarakh.Clicca qui per accedere all'articolo Fonte: Il Corriere del Ticino...
LEGGI TUTTO
Nagorno Karabakh: che posta in gioco?
06.04.2016 - Alessandra Benignetti - Il Giornale
Dopo quattro giorni di combattimenti il governo armeno e quello azero si sarebbero accordati per la firma di un accordo per la cessazione momentanea delle ostilità. Una tregua che sarebbe operativa, secondo l’annuncio fatto martedì su Twitter dal ministero della Difesa di Stepanakert dalle ore 12 di martedì, e che è stata raggiunta anche grazie alla mobilitazione ...
LEGGI TUTTO
Nagorno Karabakh, regge la tregua ma con difficoltà
06.04.2016 - Gabriella Ceraso - Radio Vaticana
Continua ad essere sostanzialmente rispettato, dopo giorni di scontri e almeno 75 morti, il cessate il fuoco sancito martedì scorso tra azeri e armeni in merito al Nagorno-Karabakh, regione contesa del sud Caucaso. Denunce di violazioni reciproche ci sono ma la comunità internazionale preme per il rispetto dei patti. A rivendicare il riconoscimento del diritto all’autodetermina...
LEGGI TUTTO