MEDIO ORIENTE E NORD AFRICA
L’economia iraniana dopo l’embargo: prospettive e difficoltà
BRIEF REVIEW - 15.03.2017 - Giuseppe Marino
Si avvicina per l’Iran il momento delle elezioni, previste per il prossimo maggio, in cui la popolazione sarà chiamata a decidere se continuare sulla rotta “moderata”di ricostruzione iniziata dal Presidente Hassan Rohani, o se voltare pagina nuovamente verso l’ala politica più conservatrice. Verranno quindi sottoposti a giudizio non solo la linea politica intr...
LEGGI TUTTO
Equilibri di potere e alleanze a geometria variabile: la Libia alla ricerca della stabilità
FOCUS REPORT - 01.03.2017 - Stefania Azzolina
Lo scorso 25 gennaio a Bengasi l’autoproclamato Esercito Nazionale Libico (ENL) guidato dal generale Khalifa Haftar ha conquistato l’ultima roccaforte controllata dai combattenti del Consiglio della Shura dei Rivoluzionari di Bengasi nel quartiere di Ganfouda.Sebbene già dal maggio del 2015 le milizie jihadiste avessero perso il controllo del porto di Meisra, loro prin...
LEGGI TUTTO
Il difficile cambiamento dell'Arabia Saudita
OSSERVATORIO - 23.02.2017 - Lorenzo Marinone
In una fase storica in cui i sommovimenti delle Primavere arabe hanno lasciato irrisolte le principali problematiche sociali e politiche in tutta la regione del Medio Oriente e Nord Africa, sfociando poi in crisi perduranti come quelle che attraversano tanto la Siria e l’Iraq quanto lo Yemen, il Regno saudita si trova di fronte vecchie e nuove sfide che, nel complesso, ne mettono a repentagl...
LEGGI TUTTO
Migrazione nel Mediterraneo centrale: la nuova politica dell’Unione Europea e l’accordo Italia-Libia
BRIEF REVIEW - 15.02.2017 - Alessandra Giada Dibenedetto
Il flusso migratorio che percorre la rotta del Mediterraneo centrale prosegue con più di 181.000 arrivi sulle coste italiane facendo del 2016 un anno da record anche per il numero di vittime, che ha superato la soglia dei 4.500. Questo nonostante la presenza della missione navale europea Sophia, operante da giugno 2015 e finalizzata a smantellare la fitta rete criminale dei trafficanti di u...
LEGGI TUTTO
La Turchia di fronte al presidenzialismo
BRIEF REVIEW - 25.01.2017 - Lorenzo Marinone
Il 21 gennaio, il Parlamento turco ha approvato un pacchetto di 18 emendamenti alla Costituzione che modifica profondamente l’assetto istituzionale in direzione di un presidenzialismo forte. Si tratta della più profonda trasformazione della Repubblica fin dalla sua fondazione, quasi 100 anni fa. Infatti, il provvedimento non introduce soltanto un regime presidenziale, ma disegna un&rs...
LEGGI TUTTO
La battaglia di Mosul e il futuro dell'Iraq
AREE DI CRISI - 01.12.2016 - Gabriele Iacovino
L’Operazione FATAH (Conquista) per la ripresa di Mosul da parte delle Forze di Sicurezza irachene, iniziata a marzo 2016 ed entrata nel vivo ad ottobre scorso, è indubbiamente lo snodo più importante per la lotta al Daesh. Non solo per il fatto che si parla della capitale, insieme a Raqqa, del cosiddetto Califfato, ma perché Mosul rappresenta uno degli snodi centrali pe...
LEGGI TUTTO
Turchia, le conseguenze dell’arresto dei vertici del partito curdo HDP
BRIEF REVIEW - 14.11.2016 - Lorenzo Marinone
Nella notte fra il 3 e il 4 novembre, le autorità turche hanno arrestato 11 deputati del Partito Democratico del Popolo (Halkların Demokratik Partisi, HDP), compresi i due co-presidenti, Selahattin Demirtaş e Figen Yüksekdağ. Per tutti l’autorità giudiziaria ha formulato l’accusa di terrorismo, giustificata in base al presunto supporto fornito al PKK (Partîy...
LEGGI TUTTO
Tavola Rotonda - “La stabilità del Medio Oriente: un approccio multilaterale per sfide comuni”
07.11.2016 - Ce.S.I. Staff
Il Ce.S.I Centro Studi Internazionali in collaborazione con la Reale Ambasciata dell'Arabia Saudita in Italia  presenta “La stabilità del Medio Oriente: un approccio multilaterale per sfide comuni”   7 Novembre 2016 Inizio: 12.00 La Tavola Rotonda intende essere un momento di dibattito e approfondimento sui diversi aspetti e le molteplici criticità che car...
LEGGI TUTTO
Round Table - "The stability of the Middle East: Multilateral solutions for common challenges"
07.11.2016 - Ce.S.I. Staff
Ce.S.I. - Centro Studi Internazionali, in collaboration with the Royal Embassy of Saudi Arabia in Italy presents "The stability of the Middle East: Multilateral solutions for common challenges"    7th November 2016 Opening session:12.00 The event intends to be a moment of debate and analysis about the current situation in Middle East and the effects that this instability could have...
LEGGI TUTTO
Tavola Rotonda: Guest Speaker Onorevole Taha Ozhan
07.11.2016 - Ce.S.I. Staff
Il Ce.S.I. Centro Studi Internazionali, questo pomeriggio, avrà l’onore di ospitare il Presidente della Commissione Esteri dell’Assemblea Nazionale della Repubblica di Turchia, l’onorevole Taha Ozhan, membro del partito di governo AKP (Partito della Giustizia e dello Sviluppo). Nei prossimi giorni il Presidente Ozhan ha in agenda incontri con personalità istituzion...
LEGGI TUTTO
Breakfast @ Ce.S.I. - The challenges of the new radicalization: threats and prevention of jihadist extremism
25.10.2016 - Ce.S.I. Staff
The first meeting about radicalization and possible countermeasures. To analyse the issues of threats from jihadist extremism and how Europe it's addressed the issue of de-radicalization.The panel will see the participation of the following speakers:- Hon. Andrea Manciulli-President of the Italian Parliamentary Delegation to NATO- Col. Giovanni Fabi - Commander of the Anti-Terrorism Departmen...
LEGGI TUTTO
Presentazione dell'Atlante Geopolitico del Mediterraneo 2016
04.05.2016 - Ce.S.I. Staff
Il Ce.S.I. - Centro Studi Internazionali e l'Istituto di Studi Politici “S. Pio V”in collaborazione con la Biblioteca del Senato “Giovanni Spadolini” presentano  Atlante Geopolitico del Mediterraneo 2016 Mercoledì 4 maggio 2016Inizio dei lavori: 17:00 Fine dei lavori: 19:00Biblioteca del Senato “Giovanni Spadolini” Sala degli Atti ParlamentariPiaz...
LEGGI TUTTO
Presentation of the Geopolitical Atlas of the Mediterranean, 2016 edition
04.05.2016 - Ce.S.I. Staff
 Ce.S.I. - Centro Studi Internazionali and Istituto di Studi Politici “S. Pio V”in collaboration with Biblioteca del Senato “Giovanni Spadolini”present Geopolitical Atlas of the Mediterranean, 2016 edition Wednesday 4th May 201617:00 - 19:00Biblioteca del Senato “Giovanni Spadolini” Sala degli Atti ParlamentariPiazza della Minerva 38, RomaProgra...
LEGGI TUTTO
Presentazione dell'Atlante geopolitico del Mediterraneo 2014
09.05.2014 - Ce.S.I. Staff
Le vicende degli Stati della sponda sud del Mediterraneo, a due anni dall'esplosione della "Primavera Araba", costituiscono una delle principali sfide che la comunità internazionale e, in particolar modo, l'Europa dovranno affrontare e risolvere nei prossimi anni. L'instabilità politica ed economica ancora perdurante, il problema dei sempre più consistenti flussi migratori, il...
LEGGI TUTTO
Il riavvio del processo di pace e del dialogo nel Mediterraneo: due nuove sfide per Italia e USA
21.03.2013 - Ce.S.I. Staff
In occasione del primo viaggio in Israele del Presidente americano Obama, il Ce.S.I. vuole aprire uno spazio di riflessione sulle reali possibilità di dare nuova linfa al processo di pace in Medio Oriente e sulla necessità di una nuova politica di dialogo all’interno del Mediterraneo. La sfida non è solo per la nuova Amministrazione Obama, ma anche per l'Italia, nella cu...
LEGGI TUTTO
Erdogan super-presidente, l'esperto Di Liddo: "Brogli? La sua è vittoria politica, ma l'Europa..." - IntelligoNews
18.04.2017 - Andrea De Angelis - IntelligoNews
Alla fine Erdogan ce l'ha fatta, è riuscito a mettere in soffitta la riforma firmata Ataturk di un secolo fa. Il "padre della patria" sorpassato dunque da quello che oggi la stampa chiama il "super-presidente". Ma cosa cambia davvero in Turchia? E le schede senza timbro (oltre due milioni) comunque validate possono aver deciso il risultato? La percentuale del Sì si è infatti f...
LEGGI TUTTO
In forse il faccia a faccia Trump-Putin. Siria, prosegue la liberazione dall’Isis
14.04.2017 - Il Secolo d'Italia
Le prospettive di un incontro fra i presidenti russo, Vladimir Putin, e americano, Donald Trump, “non sono diventate più chiare” dopo la visita a Mosca del segretario di Stato americano Rex Tillerson. Lo ha detto oggi il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, citato dall’agenzia stampa Interfax. Tillerson ha incontrato due giorni fa a Mosca il suo omologo Sergei Lavrov e i...
LEGGI TUTTO
Donald contro Kim: Pasqua di guerra in estremo Oriente
14.04.2017 - Il Dubbio
La Pasqua 2017 rischia di passare alla storia come una Pasqua di guerra. Oggi la Corea del Nord celebrerà l’anniversario della nascita del “grande leader” o “Generale Kim Il-Sung” o “presidente eterno della Nazione”, come è immortalato, unico e solo, nella Costituzione nordcoreana il nonno dell’attuale leader Kim Jong- un. E quale occas...
LEGGI TUTTO
Attacco Usa in Siria, ‘Onu è un carrozzone inutile quando si scontra con i Paesi potenti’ L'intervista a Gabriele Iacovino su Il Fatto Quotidiano
09.04.2017 - Gianni Rosini - Il Fatto Quotidiano
Nikki Haley, ambasciatrice di Washington a Palazzo di Vetro, l'aveva preannunciato durante il Consiglio di Sicurezza del 5 aprile: poche ore dopo sono partiti i missili. "L'organizzazione - spiega Gabriele Iacovino, capo degli analisti del Centro Studi Internazionali - è immobilizzata dalla burocrazia e dalla sua stessa struttura se non c'è una reale volontà politica dei Paesi...
LEGGI TUTTO
Attacco Trump in Siria. Francesca Manenti ai microfoni del Tg3
08.04.2017 - Tg3 - Rai3
Francesca Manenti, analista Ce.S.I. Centro Studi Internazionali ai microfoni di Emanuela Arabito, Tg3. Guarda qui l'intervista alla Dott.ssa Manenti Fonte: Rai3...
LEGGI TUTTO
Attacco americano in Siria. Gabriele Iacovino ad Agorà - Rai3
07.04.2017 - Agorà - Rai3
Gabriele Iacovino, responsabile degli analisti al Ce.S.I. ad Agorà - Rai3 Guarda qui l'intervista   Fonte: Rai3...
LEGGI TUTTO
Attacco Trump in Siria, Margelletti (Ce.S.I): Con uscita Assad senza strategia è rischio jihadisti_IntelligoNews
07.04.2017 - Stefano Ursi - IntelligoNews.it
Gli Usa hanno attaccato la base siriana da dove, secondo le ricostruzioni finora emerse, sarebbe partito il presunto attacco con gas chimici sui ribelli. Attacco che Russia e Siria, fin dal primo momento, hanno negato e smentito parlando di attacco aereo su alcuni depositi dei ribelli in cui sarebbero state presenti gas, i quali, colpiti, si sarebbero sprigionati. IntelligoNews ha chiesto, su ques...
LEGGI TUTTO
Opposizione siriana: nessun futuro con Assad al potere. Gabriele Iacovino ai microfoni di Radio Vaticana
31.03.2017 - Radio Vaticana
“L'opposizione siriana ha ribadito per non ci sarà alcun futuro con il presidente Assad”. La dichiarazione giunge dopo che gli Usa, alle Nazioni Unite, hanno ribadito che la transizione di Bashar Assad non è più una loro priorità. Intanto sul terreno, nelle ultime 24 ore, si registrano 25 violazioni della tregua. Massimiliano Menichetti ha intervistato Gabri...
LEGGI TUTTO