FOCUS REPORT
Cause e implicazioni del colpo di Stato in Zimbabwe
16.11.2017 - Marco Di Liddo
Tra il 14 e il 15 novembre, le Forze di Difesa dello Zimbabwe (FDZ) hanno effettuato un colpo di Stato per destituire il 93enne Presidente Robert Mugabe, leader indiscusso del partito ZANU – PF (Zimbabwe African National Union – Patriot Front) nonché uno dei padri dell’indipendenza nazionale ed ininterrottamente al potere dal 1980. Sotto gli ordini del Capo di Stato Maggio...
LEGGI TUTTO
Il ruolo delle milizie libiche nel processo di revisione dell’Accordo di Skhirat
15.11.2017 - Lorenzo Marinone
A quasi due anni dall’istituzione del Governo di Unità Nazionale (GUN) guidato da Fayez al-Sarraj, sancita dall’Accordo di Skhirat (dicembre 2015), il processo di ricostruzione dell’architettura istituzionale della Libia e di pacificazione nazionale versa in una difficile fase di stallo. Mentre il panorama libico continua a essere caratterizzato dal proliferare di milizie ...
LEGGI TUTTO
Lo scontro interno al Kurdistan iracheno dopo il referendum per l’indipendenza
20.10.2017 - Lorenzo Marinone
A tre settimane dal referendum consultivo per l’indipendenza del Kurdistan iracheno del 25 settembre, fortemente voluto dal Presidente curdo Masoud Barzani nonostante l’opposizione delle autorità centrali e gli appelli di larga parte della Comunità Internazionale, il dialogo tra il Governo regionale del Kurdistan (KRG) e Baghdad si è bruscamente interrotto per lasc...
LEGGI TUTTO
Sigonella: il nuovo hub NATO per la ricognizione strategica
17.10.2017 - Alessandra Giada Dibenedetto
Nel 1995 i ministri della Difesa dei Paesi NATO concordarono sulla necessità di garantire all’Alleanza completa capacità di sorveglianza di vaste aree terrestri e marittime attraverso sensori radar aerei. Il programma, chiamato Alliance Ground Surveillance (AGS – Sorveglianza del Territorio Alleato), prese ufficialmente il via solo nel 2009, quando gli stati aderenti al ...
LEGGI TUTTO
Il blocco politico sciita iracheno tra sfide interne e tensioni regionali
05.10.2017 - Lorenzo Marinone
Lo scorso 27 agosto si è insediato il nuovo Governatore di Bassora, Assad Abdulamir al-Edani, in seguito a uno scandalo legato a fatti di corruzione che aveva investito il suo predecessore. La terza città dell’Iraq per popolazione, centro di capitale importanza per il settore idrocarburico e per gli equilibri nel variegato campo sciita, passa quindi sotto il controllo politico ...
LEGGI TUTTO
Il Kurdistan iracheno alla sfida del referendum tra fragilità interne e complessi equilibri regionali
22.09.2017 - Lorenzo Marinone
Il progressivo ridimensionamento della minaccia di Daesh, dopo la sconfitta patita a Mosul nel luglio scorso, ha fatto riemergere quelle dispute tra autorità centrali e Governo della Regione del Kurdistan (KRG), relative al grado di autonomia politica ed economica di Erbil, che solo l’avanzata dei miliziani di al-Baghdadi e il rischio concreto di un collasso dello Stato avevano congel...
LEGGI TUTTO
L’ambizione nucleare di Kim Jong-un e l’importanza delle sanzioni economiche
15.09.2017 - Francesca Manenti
Il test nucleare effettuato da Pyongyang lo scorso 3 settembre, il sesto condotto dal regime nel corso dell’ultimo decennio, ha riacutizzato la preoccupazione internazionale nei confronti della possibile proliferazione atomica nel Pacifico. Con una potenza stimata introno ai 120 chilotoni, l’esperimento sembra aver permesso al governo nordcoreano di testare un ordigno termonucleare, di...
LEGGI TUTTO