12 GENNAIO 2016
Il Futuro dell'Esercito Italiano tra opportunità e incognite
DI Francesco Tosato e Michele Taufer

L' Esercito Italiano negli ultimi trent’anni è stato impiegato in missioni all’estero senza soluzione di continuità che lo hanno portato ad operare nei contesti geografici e climatici più vari dove si è dovuto confrontare con minacce multidimensionali ben diverse da quelle di tipo convenzionale originariamente previste. Senza avere la pretesa di essere esaustivi, basti ricordare le più significative missioni nel teatro europeo (Bosnia e Kosovo), in quello africano (Somalia, Mozambico, Repubblica Centrafricana), medio orientale (Iraq e Libano) e asiatico (Afghanistan e Timor Est)*.

Tale proiezione pressoché globale dell’impiego dello strumento militare terrestre del nostro Paese ha richiesto all’Esercito una costante opera di adattamento al contesto operativo e di assimilazione delle lezioni apprese sul campo al fine di migliorare la performance in vista dell’impiego successivo.

Scarica la pubblicazione "Il futuro dell'Esercito Italiano tra opportunità e incognite".

Vedi il programma della conferenza inerente