30 OTTOBRE 2015
Il nuovo corso della crisi siriana
DI Stefania Azzolina

A ormai più di 4 anni dall’inizio della crisi siriana, la situazione continua a essere caratterizzata da una forte mobilità degli equilibri sul campo. Nel corso dell’ultimo mese si è assistito a una nuova e repentina evoluzione dello scenario con il rafforzamento dell’intervento militare di alcuni attori stranieri, finora coinvolti in maniera più defilata nel dossier siriano, a sostegno del Presidente Bashar al-Assad.

Al tempo stesso, il regime ha ormai abbandonato la priorità di garantire la presenza delle Forze Armate siriane sull’intero territorio nazionale (che aveva l’obbiettivo di evitare la divisione del Paese), per concentrare gli sforzi militari attorno le roccaforti lealiste che, negli ultimi mesi, sono state fortemente esposte alle pressioni nemiche.

 

Scarica Analisi