18 SETTEMBRE 2012
Percezioni nel mondo arabo della crisi siriana e della questione palestinese
DI Gabriele Iacovino

La crisi siriana, con la sua caratterizzazione settaria, ha influenzato le dinamiche regionali in maniera profonda, in un post Primavera Araba ancora segnato dal riposizionamento degli equilibri. In questa maniera lo scacchiere mediorientale è rimasto diviso in schieramenti che hanno rispettato le differenze confessionali ed etniche, a cominciare dalla dialettica sunnismo/sciismo che muove la politica regionale. I Paesi arabi sono così rimasti chiusi in questi antagonismi, non riuscendo a trovare una via di dialogo per una soluzione negoziale in Siria. Parallelamente la Primavera Araba ha solamente lambito la questione palestinese. In uno scenario dominato dal cambiamento e dalla modifica degli equilibri costituiti, le dinamiche palestinesi sono rimaste ai margini, chiuse dalle divisioni interne e dalle difficili relazioni con i Paesi arabi.

Scarica l'approfondimento dell'Osservatorio di Politica Generale (n° 54 maggio 2012)