ONU
Il labirinto libico. Il percorso verso le elezioni e il futuro del processo di riconciliazione
10.09.2018 - Lorenzo Marinone
Dal 26 agosto scorso, Tripoli è stata teatro di violenti scontri armati tra milizie rivali, congelati solo da un fragile cessate il fuoco raggiunto il 4 settembre con la mediazione dell’ONU. La dinamica con cui si sono svolti e le ragioni che hanno portato a questi combattimenti restituiscono un quadro sintetico ed efficace delle principali vulnerabilità del processo di riconci...
LEGGI TUTTO
Il ruolo delle milizie libiche nel traffico di esseri umani
14.06.2018 - Lorenzo Marinone
Il 7 giugno scorso il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato un pacchetto di sanzioni contro alcuni dei principali referenti dei network criminali dediti al traffico di migranti in Libia. Le sei figure individuate dall’ONU sono accusate di gestire una vasta rete di traffici i cui terminali sono situati sulla costa tripolina, alimentare un vero e proprio mercato dei migranti ...
LEGGI TUTTO
I caschi blu e la sfida dei conflitti asimmetrici
23.02.2018 - Alessandra Giada Dibenedetto
Sin dalla sua fondazione nel 1948, l’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) contribuisce a garantire la pace nel mondo attraverso numerose attività, tra queste hanno da sempre assunto particolare rilievo le operazioni di peacekeeping (PKO). I caschi blu intervengono, nel quadro del capitolo sesto dello Statuto dell’ONU,  in Paesi da poco usciti da un conflitto al fine di ...
LEGGI TUTTO
Yemen: stallo militare e politico
02.10.2017 - Lorenzo Marinone
A due anni e mezzo dall’intervento militare in Yemen guidato da Arabia Saudita e Emirati Arabi Uniti (EAU) per bloccare l’avanzata dei ribelli Houthi, il Paese è arenato in uno stallo militare, diplomatico e politico. L’intransigenza dei belligeranti ha determinato il fallimento di tutti i round negoziali sponsorizzati dall’ONU, riducendo le speranze di raggiungere u...
LEGGI TUTTO
Guerra civile e pulizia etnica in Sud Sudan
09.01.2017 - Marco Di Liddo
Nella prima settimana di dicembre 2016, il Governo del Sud Sudan ha autorizzato la mobilitazione di oltre 4.000 miliziani di etnia Dinka allo scopo di ripristinare l’ordine e la sicurezza nei territori adiacenti alla capitale Juba.   Tuttavia, i miliziani in questione hanno attaccato i membri delle minoranze locali, generalmente definiti come “equatoriani” (abitanti della ...
LEGGI TUTTO
L’escalation della crisi maliana e l’intervento militare francese
29.01.2013 - Marco Di Liddo
A distanza di quasi un anno dall’insurrezione dei tuareg contro il governo centrale, la Repubblica del Mali si trova ad affrontare la peggior crisi della sua storia post-coloniale. L’affermazione di una coalizione di forze jihadiste, formata da AQIM, Ansar al Din e MUJAO, nel nord del Paese, e la sua volontà di creare un emirato islamico nel cuore del Sahel rappresentano una min...
LEGGI TUTTO
Le ambizioni nucleari iraniane fra linee rosse e smoking gun
22.10.2012 - Luca La Bella
L’Iran continua a non rispettare i dettami del Consiglio di Sicurezza in merito all’arricchimento e a non cooperare in modo trasparente con l’AIEA. Se per certi versi le sanzioni rendono più ostico il reperimento di materiali e equipaggiamenti necessari al programma nucleare (ad esempio per centrifughe di design più avanzato) e spingono il regime verso il tavolo neg...
LEGGI TUTTO