29 MARZO 2018
L’operazione Themis e il suo significato per l’Italia
DI Alessandra Giada Dibenedetto

Da oramai quasi cinque anni il fenomeno migratorio che dalle coste del Nord Africa e del Medio Oriente attraversa il mar Mediterraneo e si riversa nel territorio europeo rappresenta una sfida impegnativa per quegli Stati e le agenzie dell’Unione Europea (UE) che cercano di contenerlo. Nel tempo sono state lanciate varie operazioni di stampo europeo, in cui l’Italia ha sempre avuto un ruolo determinante, volte a gestire la crisi; la più recente è stata avviata il primo febbraio 2018, si chiama Themis ed è gestita dall’agenzia dell’Unione Frontex. Anzitutto, è doveroso ricordare che Frontex era stata fondata nel 2005 come Agenzia per la Gestione della Cooperazione Operativa delle Frontiere Esterne. Il suo compito, infatti, era quello di aiutare gli Stati dell’Unione nell’implementare le regole comunitarie circa i controlli dei confini dell’area Schengen, assicurando che lo standard di efficienza fosse mantenuto ad alti livelli, e coordinare la collaborazione tra gli Stati membri in merito.

 

Scarica l'analisi