12 MARZO 2018
La difficile stabilizzazione della Libia tra diplomazia e minaccia jihadista
DI Lorenzo Marinone

Lo svolgimento delle elezioni libiche rappresenta un passaggio estremamente delicato per la tenuta e la prosecuzione del processo di stabilizzazione libica. Infatti, l’esito del voto andrebbe a cristallizzare a livello politico i rapporti di forza tra le parti. Invece di agire come un fattore riunificante, il ricorso alle urne potrebbe invece tradursi in un nuovo momento di disgregazione del panorama libico, dal momento che non va sottovalutata la possibilità che l’esito elettorale non venga riconosciuto da alcune fazioni o, addirittura, da uno dei due schieramenti, replicando così la medesima situazione di stallo che si era presentata all’indomani delle elezioni del 2014.

 

Scarica la nota dell'Osservatorio di Politica Internazionale (n.80- marzo 2018)